top of page

Ottica Grilli presenta Yohji Yamamoto: La carriera e il successo di un uomo che ha segnato la storia della moda: Yohji Yamamoto

L' ambiguità di genere, l'importanza del nero e l'estetica della decostruzione. L'amore e il rispetto per le donne dichiarati da Yamamoto non sono stati evidenti a molti, perché i suoi vestiti erano spesso privi di marcatori di genere in stile occidentale. Ha espresso un'avversione per le donne apertamente sessualizzate e spesso le ha vestite con modelli ispirati all'abbigliamento maschile. Tale gioco di ruolo tra i sessi è stato a lungo una parte della cultura giapponese e un tema persistente tra artisti e interpreti per secoli. Il fatto che Yamamoto in più di un'occasione abbia scelto le donne come modelle per le sue sfilate di moda maschile, è stato un altro piccolo pezzo del puzzle di andare contro identità sessuali definite.




All’avanguardia e dalle linee sfrontate, gli occhiali Yohji Yamamoto esplorano in uno stile minimal e pulito lo spirito ribelle dello stilista giapponese che ha rivoluzionato il mondo della moda. La sua profondità di introspezione è l’anima della collezione eyewear, che si presenta in titanio ed in acetato.

 

La natura decisa delle collezioni reinterpreta la genialità di Yamamoto, costruendo intorno al suo mondo un’altra chiave di lettura, luminosa e in linea con le tendenze mondiali.









VEDI TUTTA LA COLLEZIONE YAMAMOTO SU https://www.otticagrilli.com/yohjiyamamoto



Nessun colore nella tavolozza della moda è stato così importante nel lavoro di Yohji Yamamoto quanto il nero. Questa prima inesorabile estetica nero su nero ha guadagnato ai suoi devoti il ​​soprannome di karasuzoku, o membri della tribù dei corvi. Il nero ha alcune associazioni nella storia dell'Occidente che sono state elaborate attraverso un caleidoscopio di teorie e ipotesi autocoscienti moderniste o postmoderniste. Come risultato della ricontestualizzazione storica, il nero ha acquisito nell'ultimo quarto del ventesimo secolo una serie di significati, come povertà e devastazione per alcuni critici di moda, e sobrietà, intellettualismo, eleganza, autocontrollo e nobiltà nel vestire per altri .

Gli attributi estetici del Giappone tradizionale e della cultura contemporanea, così come il ruolo che il nero gioca nella moda, possono essere visti nell'associazione del colore con la povertà. Per alcuniil nero è un'illusione, o forse un'allusione alla rusticità, semplicità e autocontrollo. In Giappone, i coloranti neri possono connotare l'origine rurale così come lo status di nobile guerriero.

Un importante collegamento tra il nero e le associazioni simboliche della vecchia Europa, del Giappone tradizionale e del moderno paesaggio urbano può essere derivato anche dalle atelier di couture.




10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page