logo

Prodotti in evidenza

Type what you are searching for:

Presbiopia: cos’è

Presbiopia: cos’è

La presbiopia è uno dei difetti della vista più “antipatici” da dover affrontare. Antipatico per due motivi:

1) per il fastidio di non vederci bene, di non mettere a fuoco, di dover allungare le braccia per leggere un articolo o leggere un messaggio sul telefonino.

2)  Perché segna il passare del tempo. Perché è un difetto che si manifesta intorno ai 40 anni. Perché ci dice che stiamo invecchiando. E’ un difetto decisamente “antipatico”.

Presbiopia: come si manifesta

Appena compiuti i 40 anni di solito si presenta il problema. Leggere un giornale o un messaggio sul telefonino vuol dire allungare le braccia sempre di più, fino al massimo della loro lunghezza. Come un robot. Ma poi, anche questo espediente non basta più. La presbiopia incombe. Le braccia ad un certo punto non bastano più per leggere nitidamente, la presbiopia ha vinto. Benvenuto nel club degli anta sembra dire, con la sua fastidiosa presenza.

La presbiopia è un disturbo visivo che interessa chiunque a partire dai 40-45 anni di età. Gli oggetti ravvicinati cominciano ad apparire sempre più sfocati. A questo punto per vedere chiaramente i caratteri o i numeri che stai che stai cercando di leggere, devi allontanare maggiormente le braccia dagli occhi. Naturalmente, non puoi allungare le braccia oltre una certa distanza.

La presbiopia: cosa provoca nell’occhio

Nell’occhio, proprio sotto l’iride, si trova il cristallino, che contribuisce a riflettere, a far convergere, la luce negli occhi e a trasmetterla alla retina. Funziona come l’obiettivo di una macchina fotografica che si regola per mettere gli oggetti a fuoco. Col passare degli anni, il cristallino perde gradualmente la propria elasticità e questa condizione continua ad aggravarsi fino all’inizio dei 60 anni di età. Questo irrigidimento impedisce progressivamente all’occhio di mettere correttamente a fuoco la luce, a dispetto della nitidezza garantita nella giovane età.

La presbiopia: come si coregge

Quando non si riesce più a mettere a fuoco gli oggetti, quando si ha una visione sfocata degli oggetti vicini è arrivato il momento di far visita al tuo oculista e al tuo ottico di fiducia. In questi casi dopo un’attenta visita oculistica, seguiranno gli occhiali o le lenti a contatto, o in estrema ratio: la chirurgia.

Gli occhiali per la presbiopia

A seconda delle condizioni, potrà essere necessario usare gli occhiali solo quando si legge, i cosiddetti “occhiali da lettura”. Ma se si preferisce non fare uso degli occhiali?

Lenti a contatto per la presbiopia

Le lenti a contatto multifocali possono correggere i difetti nella lettura da vicino e nella visione da lontano, senza ricorrere agli occhiali. Oggi, le lenti a contatto hanno subito una notevole evoluzione tecnologica garantendo confortevolezza, facilità d’uso e tempi lunghi nell’uso continuato.

Chirurgia per presbiopia

Esistono anche interventi chirurgici che correggono questa condizione. Ma per questo è bene essere seguiti e consigliati da un buon medico oculista “amico”.

Comunque bisogna fare qualcosa, altrimenti le immagini saranno sempre meno nitide.

Vieni a trovarci per ricevere assistenza, suggerimenti e consigli sulla scelta giusta.

Facciamo questo dal 1977…